Come affrontare le giornate difficili in tre semplici passi

In Mental coaching by Roberta Liguori2 Comments

Come possiamo superare al meglio le giornate difficili?
Il vero problema da affrontare quando viviamo giornate sfidanti non sono tanto gli ostacoli che dobbiamo superare, quanto lo stato d’animo in cui ci troviamo sapendo di dover affrontare questi ostacoli.
Spesso sapere di avere un problema da risolvere (o una serie di problemi da risolvere) ci mette in uno stato d’animo così depotenziante da renderci apatici, tristi, deboli. In questo stato d’animo tendiamo a prendere decisioni poco lucide, e questo alimenta il problema e va a creare un brutto circolo vizioso che ci incasina la vita.
Gli americani dicono “shitty state shitty decision” ovvero stato d’animo di m… elma, decisione di melma 😉 ed è proprio così: emozioni negative portano spesso a scelte sbagliate. Per prendere decisioni intelligenti e risolvere problemi dobbiamo quindi essere in uno stato d’animo potenziante, lucido ed energico.

Ecco allora una semplice strategia in tre passi per mettersi in uno stato d’animo potenziante ogni volta che dobbiamo superare al meglio una giornata difficile.

Come superare le giornate difficili in tre semplici passi:

1° fatti le domande giuste

Finché ti chiederai “perché capitano tutte a me” non solo non risolverai la situazione, ma tenderai a tenere occupato il tuo cervello nella sterile ricerca di una giustificazione alle tue sventure. Ricorda sempre che il nostro cervello è letterale, risponde alle domande che gli poniamo: se gli poniamo domande inutili, lui ci trova risposte non utili a risolvere la nostra situazione, se invece gli poniamo le domande giuste lui ci fornirà risposte che ci permetteranno di trovare soluzioni intelligenti.

Alcuni esempi di domande utili sono:
– che significato positivo ha questa situazione?
– che opportunità si nasconde dietro questa situazione?
– come posso uscire al meglio da questa situazione?
– come posso imparare qualcosa da questa situazione?
– qual è la soluzione più rapida a questa situazione?
– cosa posso imparare da questa situazione?

2° tieni a portata di mano uno stock di bei ricordi

Ogni volta che io vivo una bella emozione la fisso nella mia mente. Noto ciò che sto vedendo, i rumori e i suoni che sto ascoltando, i profumi che ci sono nell’aria, le sensazioni che sto provando. Se posso scatto una fotografia di quell’attimo, sia nella mia mente che con il mio iPhone così da poterla recuperare ogni volta che voglio. Poi, nelle giornate sfidanti riguardo quelle foto e riaccedo velocemente al ricordo e alla sensazione che ho provato in quel meraviglioso momento. Quest’azione mi mette in uno stato d’animo più positivo, rendendomi pronta per prendere la decisione migliore e affrontare al meglio le sfide.

3° ricorda: le sfide stanno dalla tua parte

A volte dimentichiamo che l’unico modo che abbiamo per crescere, evolverci e migliorarci come persone è proprio superare ostacoli. È proprio grazie agli ostacoli che possiamo imparare qualcosa di nuovo, e come riporta un concetto caro alla Kabbalah, “maggiore è l’ostacolo da superare, maggiore è la Luce potenziale”: più grande è la sfida, più grande è l’opportunità di crescita. Quando impari a vedere le sfide da questo punto di vista il tuo stato d’animo cambia: ti senti molto più pronto e motivato ad affrontarle perché sai che è proprio grazie a esse che sarai una persona migliori. E se la tua voglia di crescere è proprio tanta arrivi al punto di crearti da solo continue sfide!

Maggiore è l’ostacolo da superare,
maggiore è la Luce potenziale.dalla Kabbalah

Tutto qua. Molto semplice vero? Strategia semplice, risultato immediato. Mettilo in pratica, e anche le tue “giornate difficili” diventeranno “giornate di opportunità”.

Vuoi imparare anche tu ad avere lo stato d'animo più utile per affrontare ogni situazione?

Contattami e ti indicherò come imparare a farlo!

Contattami!
Se ti è piaciuto ciò che hai letto, condividilo!
Share on Facebook2Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone

Comments

  1. Ciao Roberta ho appena finito di leggere il tuo libro (che fatica trovarlo…. è esaurito) voglio dirti che l’ho letto d’un fiato: semplice ma profondo. Mi è piaciuto tanto. Credo proprio sia di questi insegnamenti che ho bisogno. Sono iscritta al corso che terrai a Reggio Emilia con Alessandro Mora il pratictioner ( si scrive così?). Sono anni e anni che sto cercando di migliorarmi e migliorare la mia vita ….. e non ti nego che (anche se non dovrei) ho tantissime aspettative su questo corso. Grazie e a presto

    1. Author

      Cara Miriam, felice che il libro ti sia piaciuto (eh si è esaurito e faranno una nuova ristampa proprio in questi giorni!) e altrettanto felice di sapere che potrò allenarti di persona al corso PNL Practitioner. Un abbraccio!

Leave a Comment