Prima il piacere poi il piacere

In Mental coaching by Roberta LiguoriLeave a Comment

C’è un detto che mi è sempre stato particolarmente antipatico: “prima il dovere poi il piacere”.
E se lo cambiassimo con “durante il dovere prova piacere”?

Evitiamo di prenderci in giro, ci sono cose che dobbiamo fare e basta. Sarebbe meraviglioso se potessimo scegliere di fare solo ciò che ci piace, ma questo forse è possibile solo nel mondo dei Mio Mini Pony o forse neanche lì.

Il problema è che quando dobbiamo fare un’attività che non ci piace, ci poniamo verso quell’attività con un atteggiamento negativo, insofferente e sprezzante, e così facendo non facciamo altro che peggiorare le cose.

Un esempio tra tanti. Dobbiamo andare a fare una commissione in posta?
Iniziamo a sbuffare perché non troviamo parcheggio, ci arrabbiamo perché c’è la coda (che sapevamo benissimo di trovare) e ci infuriamo se qualcuno chiede informazioni evitando la fila. E ogni minuto passato in quell’ambiente diventa ancora più difficile.

Image

E se invece ci ingegnassimo per fare in modo di provare piacere anche durante ciò che dobbiamo fare?

Non amo nuotare nella piscina da 25 metri al chiuso, mi sento una sorta di criceto costretto a girare dentro una ruota d’acqua. Preferisco di gran lunga nuotare in mare o nella piscina da 50 metri all’aperto. Ma non sempre questo è possibile! E allora con la compagnia giusta, un allenamento studiato in modo da essere vario e divertente, un costume che mi piace e un ambiente allegro anche questo allenamento diventa divertente.

Non amo particolarmente fare lunghissimi viaggi in auto, ma ascoltando audio corsi, facendo telefonate di lavoro o ascoltando una playlist di musica accuratamente selezionata per l’occasione il tempo passa in un attimo.

E ti dirò di più: per stare bene non serve neanche la musica, la compagnia giusta o un nuovo costume. Alla fine se ci pensi non hai bisogno un motivo particolare per ridere e stare bene, devi solo averne voglia. Ti capitano mai quelle giornate in cui sei felice, sorridi e non sai perché? Ricrea quell’alchimia e il gioco è fatto.

La risata, anche quella fatta intenzionalmente, permette al tuo cervello di creare endorfine, sostanze chimiche che ti fanno provare felicità aiutandoti a sopportare meglio lo stress. E allora quando affronti ciò che devi fare e che non ti piace particolarmente sfoggiando comunque grinta, energia e un bel sorriso, ciò che fai diventa piacevole o almeno molto più sopportabile. Anche fare le commissioni in posta!

E così potremo cambiare il detto “prima il dovere poi il piacere” in “prima il piacere e poi il piacere”.

PS: mi rendo conto che con l’uscita dei Mio Miny Pony svelo clamorosamente la mia età. Se sei così giovane da non sapere chi sono abbi almeno il buon gusto di evitare di chiederlo nei commenti. Grazie.

Vuoi saperne di più su come fare a modificare il tuo atteggiamento in modo da provare piacere anche durante il dovere?

Contattami e raccontami cosa vuoi ottenere. Ti dirò qual è lo strumento più rapido per allenare il tuo atteggiamento!

CONTATTAMI!
Se ti è piaciuto ciò che hai letto, condividilo!
Share on Facebook
Facebook
1Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Leave a Comment