IL MIO BLOG

Sono passate due settimane dall’uscita del mio ultimo libro, e sono davvero grata per i bellissimi messaggi che ho già ricevuto da molti lettori e lettrici.

Finalmente Non chiamatemi Supereroe si trova in tutte le librerie d’Italia e in tutti gli Store Online! 😀

È un incredibile sogno realizzato, che mi fa ripensare ai tanti momenti di sconforto che ho avuto prima di raggiungere questo momento. E oggi voglio raccontartelo: sarà un utile “booster” per la tua motivazione a raggiungere i tuoi obiettivi.

Lo ricordo come se fosse ieri.

Ero seduta in un tavolino in angolo nella saletta sotterranea del Mc Donald di fronte alla stazione centrale di Milano. Di certo non potevo permettermi il ristorante.
Sul mio vassoio un’insalata, un filet-o-fish e una bottiglia d’acqua, nel mio portafogli gli ultimi 20 euro e sulla mia faccia la tristezza di chi stava facendo sacrifici da troppo tempo.

Mi sentivo immensamente triste.

Stavo facendo il tirocinio per diventare Trainer, lavoravo sodo come assistente ai corsi senza guadagnare nulla e poiché a quel tempo in quella scuola non avevo colleghi che ricoprissero lo stesso ruolo, lavoravo da sola, viaggiavo da sola, mangiavo da sola gran parte del tempo.

Durante i viaggi in treno e la sera dopo i corsi scrivevo il mio primo libro ed ero perennemente stanca: avevo appena terminato le cure contro il cancro.

In cuor mio sapevo che tutti i sacrifici che stavo facendo da ormai più di un anno avrebbero dato i loro frutti ma una parte di me iniziava a perdere la fiducia. E se non funziona? E se non serve? E se non riesco a diventare Trainer? E se nessuno vorrà pubblicare il libro che sto scrivendo?

Ricordo perfettamente che sono uscita da quel Mac Donald piangendo. Tra le lacrime ho chiamato Marco, la mia ancora di salvezza da sempre, che anche quella volta mi ha supportato e mi ha detto di resistere. Mi sono asciugata le lacrime, ho stretto i denti, alzato il mento e sono tornata al lavoro.

Sono passati solo otto anni da quel momento così buio, e ora ce l’ho fatta.

Sono diventata non solo Trainer ma addirittura Master Trainer e oggi il mio terzo libro, pubblicato dal più importante editore italiano, è in tutte le librerie d’Italia.

E se avessi mollato, se avessi rinunciato o smesso anche solo per un attimo di credere con tutta me stessa ai miei sogni ora non sarei dove sono a festeggiare questo risultato.

Quando le cose si fanno dure è normale avere voglia di mollare, ma se ti accade ricorda una cosa: solo coloro che riescono a resistere diventano meritevoli di vivere il loro sogno.

Clicca QUI per acquistare Non chiamatemi supereroe
in formato cartaceo o Kindle!